Logo CallMia, società di recupero crediti

Crediti Deteriorati – Investitori e Agenzie

NPL – l’ultima proposta legislativa

Negli ultimi mesi, stiamo assistendo alle evoluzioni di una proposta legislativa relativa al settore dei crediti deteriorati (NPL) che sta creando non poca incertezza tra gli investitori e le agenzie di recupero crediti.

La proposta in sintesi prevede il riconoscimento di un diritto di opzione per i debitori, che consente loro di estinguere totalmente la posizione debitoria pagando entro 90 giorni l’importo della quota di vendita tra cedente e cessionaria maggiorato del 20% (del totale del debito).

 

IN PRATICA:

Debito di 50.000 euro, il titolare fatica a ripagarlo, la banca lo cede a un’agenzia di recupero crediti che lo acquista a un prezzo inferiore rispetto al suo valore nominale, supponiamo 10.000 euro. Nel momento in cui l’agenzia si rivolge al debitore per riscuotere il debito, quest’ultimo ha la possibilità di pagare una somma di 20.000 euro (cifra d’acquisto + 20% dell’ammontare complessivo del credito).

Questa proposta solleva alcune preoccupazioni significative, in particolare per gli investitori e le agenzie di recupero crediti. La principale criticità riguarda l’impatto su business plan già predisposti e sugli investitori che non vedrebbero i ritorni attesi sui loro investimenti. Banca d’Italia ha “sconsigliato vivamente” un intervento simile su operazioni già effettuate.

 

LA SMENTITIA DAL GOVERNO MELONI

Tuttavia, c’è una smentita ufficiale proveniente dalla Premier Giorgia Meloni, che ha dichiarato che al momento non c’è alcun provvedimento sui NPL in rampa di lancio. Questa dichiarazione dovrebbe portare un certo grado di rassicurazione al mercato, in particolare agli investitori esteri, che sono fondamentali per il mercato italiano dei crediti deteriorati.

La recente affermazione di Fitch, secondo cui una proposta retroattiva avrebbe creato incertezza e limitato la redditività degli investimenti, mette in evidenza il potenziale impatto negativo di provvedimenti del genere. Imponendo per legge il prezzo di riacquisto da parte dei mutuatari, si potrebbero distorcere le dinamiche economiche sottostanti ai trasferimenti di NPL.

In questo contesto di incertezza e discussioni legislative, diventa evidente la necessità di velocizzare la vendita dei crediti NPL in quanto, seppur con smentita, la notizia è nell’aria e certamente qualcosa succederà. La vendita veloce dei crediti deteriorati può rappresentare una strategia vincente per mitigare gli effetti negativi delle possibili leggi future e garantire un ritorno più sicuro sugli investimenti.

Quindi, mentre le proposte legislative continuano a suscitare dibattiti e incertezza nel settore dei crediti deteriorati in Italia, se hai dei crediti deteriorati (o NPL) entra in contatto con noi adesso. Non aspettare, proteggi i tuoi interessi.

La tua società di Recupero Crediti

Richiedi una Consulenza Gratuita

Incassare al momento giusto, o tornare in possesso dei crediti insoluti, non sarà più un problema. Neanche l’intera gestione del credito lo sarà. Sviluppiamo insieme la strategia ideale per tutelare il tuo business, ottimizzando ogni singolo processo con il cliente finale.