Logo CallMia, società di recupero crediti

I Fallimenti Aziendali

CASH IS KING

Il secondo trimestre del 2023 ha portato con sé un’allarmante crescita del 9% nei fallimenti aziendali nell’Unione Europea, con l’Italia che ha visto un incremento del 2,9%. Questi dati indicano un’inversione di tendenza preoccupante, e l’analisi dei motivi dietro questo aumento rivela un importante messaggio per le imprese: non è solo il fatturato o il numero di clienti a determinare il successo o il fallimento di un’azienda, ma soprattutto la gestione della cassa.

 

Un Quadro Allarmante

Nel secondo trimestre del 2023, l’Unione Europea ha registrato un aumento dell’8,4% nei fallimenti aziendali rispetto al trimestre precedente, il livello più alto dal 2015. Questo segnale di allarme riflette la drammaticità della situazione attuale, con alcuni settori che fanno registrare performance peggiori rispetto ai tempi pre-Covid.

L’analisi dei dati mostra che l’andamento negativo non è limitato all’Europa nel suo complesso. In Italia, i fallimenti aziendali sono cresciuti del 2,9%, interrompendo una tendenza positiva che aveva visto otto trimestri consecutivi di riduzione a partire dal 2001. Anche l’Europa nell’insieme ha visto un aumento dei fallimenti per sei trimestri consecutivi, mentre l’area Euro ha assistito a una crescita per sette trimestri.

 

Analisi Settoriale e Geografica

Alcuni settori sono stati colpiti in modo particolarmente duro. I servizi di alloggio e ristorazione hanno registrato un aumento del 23,9% nei fallimenti, seguiti dai trasporti e dal magazzinaggio con un aumento del 15,2%, e l’istruzione, la sanità e le attività sociali con un aumento del 10,1%.

Se confrontiamo questi dati con il quarto trimestre del 2019, prima dell’arrivo della pandemia, notiamo che nel secondo trimestre del 2023 il numero di fallimenti è stato più elevato nella maggior parte dei settori, con un picco impressionante per i servizi di alloggio e ristorazione (+82,5%). Tuttavia, l’industria (-11,5%) e l’edilizia (-2,7%) hanno mostrato risultati migliori nella comparazione.

Tra i Paesi, l’Ungheria ha registrato un aumento dei fallimenti particolarmente elevato (+40,8%), seguita da dati negativi in Estonia (+24,6%) e una crisi più contenuta in Francia (+4,6%). Al contrario, alcune nazioni hanno visto una riduzione dei fallimenti, come la Croazia (-23,6%), la Danimarca (-15,9%), la Bulgaria (-14,3%) e la Polonia (-9,1%).

 

La Lezione Chiave: La Gestione della Cassa

Osservando questi dati preoccupanti, emerge chiaramente una lezione fondamentale per le imprese: la gestione della cassa è cruciale per la sopravvivenza aziendale. Nonostante un aumento nei nuovi ingressi nel mondo degli affari dal 2023, il calo dello 0,6% nel secondo trimestre rispetto al trimestre precedente ci ricorda che la stabilità finanziaria è essenziale.

Le aziende non falliscono principalmente perché manca il fatturato o i clienti, ma perché manca la cassa. È il flusso di denaro disponibile a garantire la continuità operativa, consentendo di coprire costi operativi, investimenti necessari e situazioni di emergenza.

Qui puoi trovare un’abbondante serie di consigli per la gestione della cassa. Leggila ma non esitare a chiamarci per approfondire quei servizi che possiamo offrirti in merito alle strategie per la gestione della cassa e la prevenzione dei problemi finanziari. La nostra esperienza può essere la chiave per garantire la sopravvivenza e il successo della tua azienda in tempi economicamente incerti.

La tua società di Recupero Crediti

Richiedi una Consulenza Gratuita

Incassare al momento giusto, o tornare in possesso dei crediti insoluti, non sarà più un problema. Neanche l’intera gestione del credito lo sarà. Sviluppiamo insieme la strategia ideale per tutelare il tuo business, ottimizzando ogni singolo processo con il cliente finale.